Collaborazione tra Yahoo! e Facebook

Collaborazione tra Yahoo! e Facebook

Scritto da
|

 

NEW YORK – Pace fatta tra Facebook e Yahoo!: i due colossi del web hanno infatti annunciato un accordo che mette fine alla cosiddetta ‘guerra dei brevetti’. Anzi, le due societa’ collaboreranno proprio sul terreno su cui si erano scontrate: la pubblicita’ online. La battaglia legale era cominciata nel marzo scorso, quando Yahoo! aveva fatto causa contro il social network fondato da Mark Zuckerberg, accusandolo di aver commesso violazioni su dieci brevetti riguardanti alcuni sistemi per fare pubblicita’ sul web. Le carte del ricorso sono finite sul tavolo della Corte federale di San Jose’, nel Distretto Nord della California.

Una brutta gatta da pelare per il giudice, visto il rischio di doversi assumere una pesante responsabilita': quella di creare un precedente per le sempre piu’ numerose controversie nel settore dell’informatica, proprio in materia di brevetti. Col braccio di ferro quotidiano tra giganti come Apple, Google, Microsoft e Motorola, che si contendono il mercato degli smartphone e dei tablet digitali. Da settimane, pero’, erano in corso tra i vertici di Yahoo! e di Facebook delle trattative per cercare di risolvere in via amichevole la questione. Ora, con un comunicato congiunto, e’ arrivato l’annuncio di un ”accordo definitivo per lanciare un partenariato sul fronte della pubblicita’ e per porre fine a tutti i ricorsi pendenti tra le due societa’ in materia di brevetti”. Secondo i termini del’intesa – si legge nella nota – ”le parti hanno intenzione di cooperare per promuovere e distribuire meglio” gli annunci pubblicitari sulle due piattaforme.

 

E c’e’ anche la volonta’ di lavorare assieme per far confluire una gran parte dei contenuti mediatici di Yahoo! su Facebook, a vantaggio degli utenti del social network. Intanto si intensificano le voci su chi occupera’ la poltrona piu alta di Yahoo!, vuota da quando l’ex amministratore delegato, Scott Tomphson, e’ stato costretto alle dimissioni per lo scandalo del curriculum truccato. Dopo il ‘no’ di Jason Kilar, patron del sito video Hulu, secondo la stampa americana in pole position ci sarebbe Ross Levinshon, attuale direttore generale ad interim della societa’ californiana. La scelta potrebbe avvenire nel corso del consiglio di amministrazione di Yahoo! convocato per il 7 luglio.

 

da ansa

Redazione